Kindle Paperwhite, la recensione



Dimensione testo » Aumenta | Riduci


 

Kindle Paperwhite, la recensione

luce integrata e molto altro

 

Kindle Paperwhite

© Appsmanila


 
A febbraio arriverà in Italia il nuovo nato in casa Amazon, il Kindle Paperwhite, evoluzione del Kindle 4 che promette di essere il miglior lettore di e-book in circolazione. Vediamo insieme perché.

 
 
Corpo
 

Kindle Paperwhite

© mccun934

Il Kindle Paperwhite misurerà 169 mm x 117 mm x 9,1 mm. Il peso sarà di 213 grammi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Display
 
Il primo, significativo, cambiamento riguarderà il display. Resteranno identiche le dimensioni di 6 pollici ma il contrasto sarà aumentato del 25%. Ciò garantirà una maggiore chiarezza dei testi scuri su sfondo chiaro e, di conseguenza, migliorerà l’esperienza di lettura. Aumenterà anche la risoluzione che conterà un numero di pixel superiore del 62% rispetto al Kindle 4. Tutto ciò si tradurrà in immagini e testi più nitidi ed una minore prevalenza di toni grigi, con un distacco evidente tra lo sfondo e le righe di testo.
 
Il display sarà coperto da uno strato opacizzato che lo renderà antiriflesso, garantendo rifrazioni della luce del tutto simili a quelle prodotte da un comune foglio di carta. In tal modo la lettura in esterni risulterà appagante almeno quanto quella in interni.
 
Un ulteriore strato sarà responsabile delle funzionalità touch-screen del dispositivo (già introdotte sul Kindle Touch), consentendoci di sfogliare le pagine semplicemente toccando lo schermo.
 
 

Innovazioni
 

Kindle Paperwhite Luce

© David Berkowitz

Punto di forza del paperwhite sarà certamente la luce integrata direttamente nel display. Attenzione, non stiamo parlando di una retroilluminazione come quella normalmente utilizzata per tablet, smartphone, tv e quant’altro. Parliamo di una lampada che, all’occorrenza, potrà illuminare il testo consentendo la lettura in ambienti bui o in scarse condizioni di luminosità. La tecnologia brevettata da Amazon diffonderà la luce su tutta la superficie dello schermo paperwhite grazie ad uno strato con illuminazione nanoimprinting.
In pratica il display sarà una pila di strati: il primo responsabile dell’illuminazione, il secondo necessario alle funzionalità touch, il terzo indispensabile per la visualizzazione di testi ed immagini (il paperwhite, appunto, verso cui l’illuminazione fornita dal primo strato verrà indirizzata).

Questa tecnologia consentirà di risolvere le problematiche legate alla necessità di illuminazione artificiale senza nulla togliere alla lettura. Gli occhi non verranno sforzati maggiormente quando si leggerà con la luce accesa.
Inoltre la luminosità sarà regolabile in un range compreso tra un valore minimo ed uno massimo, in modo tale che si possa regolare l’intensità della luce a seconda che si debba leggere in una stanza totalmente buia o già diffusamente illuminata.
 
 

Sistema Operativo
 
Il software di gestione del Kindle Paperwhite sarà similare a quelli già visti sulle precedenti versioni degli e-reader di Amazon. Anche in questo caso, però, vi saranno delle novità: il testo sarà regolabile attraverso 6 stili e 8 dimensioni differenti per accontentare le esigenze di ogni lettore, vi saranno alcune simpatiche utility come la funzione Tempo di Lettura che pronosticherà (basandosi sulla velocità di lettura) in quanto tempo si terminerà il capitolo che si starà leggendo.
Sarà ancora possibile segnare note e condividerle sui social network, sincronizzare quest’ultime ed i segnalibri sui vari dispositivi posseduti, organizzare in cataloghi ed archivi i propri testi.
Ovviamente sempre presente il dizionario per cercare il significato di una parola semplicemente spostando su di essa il cursore, azione grazie alla quale, in caso di parole straniere, si potrà visualizzare anche la traduzione del termine.
Sarà, infine, possibile leggere libri per bambini e fumetti mediante le funzioni Kindle Text Pop-Up e Visualizzazione Vignette Kindle
 
 

Connessioni
 

Kindle Store

© george079

Come in casi precedenti saranno due i modelli Paperwhite commercializzati da Amazon: il primo supporterà la sola connessione Wi-Fi, il secondo anche quella 3G. Quest’ultimo modello è consigliato per coloro che non dispongono di una connessione a banda larga nella propria abitazione o viaggiano spesso e non vogliono privarsi dell’opportunità di poter acquistare un e-book ovunque si trovino.
L’acquisto dei libri avviene, in entrambi i casi, collegandosi al Kindle Store e scaricando direttamente sul dispositivo i libri acquistati mediante carta di credito. Una gamma vastissima di titoli (in continuo aggiornamento) è quella offerta da Amazon che, al momento, conta già 1 milione di libri circa nel suo database.
 
 

Memoria
 
La memoria interna del Paperwhite sarà pari a 2 Gb, uno spazio risultato ampiamente sufficiente finora date le dimensioni minime (in termini di kilobyte) degli e-book. I 2 gb, infatti, garantiranno senza problemi la memorizzazione di un migliaio di titoli circa.
 
 

Batteria
 
Un altro passo in avanti sarà compiuto per quel che concerne la durata della batteria. Il nuovo Kindle garantirà, con carica al 100%, di essere utilizzato fino ad 8 settimane prima di doverlo ricaricare. Tale risultato è assicurato da Amazon qualora si legga per mezz’ora al giorno, con luce regolata ad un valore pari a 10 e Wi-Fi disattivato.
Ovviamente tale durata calerà e aumenterà con un uso superiore o inferiore a quello indicato, sfruttando più intensamente la luce o con l’attivazione del Wi-Fi.
 
 

Chi lo desiderasse può già prenotare il Kindle Paperwhite su Amazon.it al costo di 129€. Questo verrà spedito dallo store statunitense il 1 febbraio 2013.

 
 

 


immagini prelevate da flickr.com | copyright dei rispettivi autori

 

Condividi l'articolo su...


    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>