La Torre di Babele di Marta Minujin



Dimensione testo » Aumenta | Riduci


 

La Torre di Babele di Marta Minujin

il messaggio: unire i popoli attraverso i libri

La Torre di Babele di Marta MinujinUna scultura per celebrare Buenos Aires Capitale Mondiale del Libro 2011. È questo la Torre di Babele progettata da Marta Minujin ed esposta in Plaza di San Martin nella capitale argentina.

Il messaggio che l’artista sudamericana ha voluto dare è quello di “unire tutti i popoli attraverso i libri“, attraverso la cultura. Per costruire l’opera, infatti, sono stati usati circa 30.000 volumi (donati da ambasciate e biblioteche) scritti in tutte le lingue del mondo, dialetti compresi. La torre (chiaramente ispirata a quella biblica di Babele) è una spirale alta 25 metri.
Quando questa verrà smantellata chiunque potrà recarsi in Plaza di San Martin, scegliere un libro e portarlo via. I tomi che nessuno prenderà verranno portati in una nuova struttura chiamata, in onore dell’opera architettonica della Minujin e di quella letteraria del poeta argentino Jorge Luis Borges, “La Biblioteca di Babele“.

 
 

 
 

 


immagini: © Wikipedia | Valter49 – flickr.com

 

Condividi l'articolo su...


    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>