Orgoglio e Pregiudizio, Jane Austen



Dimensione testo » Aumenta | Riduci


 

Orgoglio e Pregiudizio, la recensione

il miglior romanzo della scrittrice britannica

Orgoglio e Pregiudizio

LA SCHEDA

Titolo: Orgoglio e Pregiudizio
Autore: Jane Austen
Editore: Giunti, Mondadori, Newton Compton ed altri
Genere: Grandi Classici
Anno: 1813
Pagine: 416
Prezzo: 5,10€ (edizione Giunti)

 
 
 
 

Avrei potuto perdonare la sua vanità se non avesse mortificato la mia …”. Cinque anime diverse, cinque prospettive, sensibilità, caratteri da cui interpretare una storia, una società, la propria famiglia e soprattutto l’amore. Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen, edito da svariate case editrici come Giunti Dementra, Mondadori, Newton Compton, e acquistabile online a cifre vicine ad i 5€, è una superba confessione di passioni, eleganza e ironia ma anche del loro contrario. È la confessione della finezza di uno sguardo che sa leggere i sapori profondi, e nascosti, della quotidianità. E del suo stravolgimento.

Cinque sorelle, appunto, che ruotano, almeno nella prima parte dell’opera, intorno a due perni. Da una parte la madre, Mrs Bennet, figura grossolana e sgraziata intenta unicamente a trovare un marito alle proprie figlie. Dall’altra il padre, Mr Bennet, il cui profilo si definisce per una formula antitetica. Un gentiluomo intelligente, dotato di charme, ironia e di un rapporto speciale con la figlia Elizabeth.

Questo il quadro tratteggiato in principio. L’agente trasformatore, che innesca l’avvio effettivo del divenire narrativo, coincide con l’arrivo del ricco scapolo Mr Bingley a Netherfield. Una calamita per le mire di Mrs Bennet, alla ricerca di un matrimonio con una delle sue figlie. Passano sullo sfondo problemi quotidiani e affanni che animavano la normalità della famiglia Bennet.

Scatta l’amore tra Jane, la maggiore delle sorelle, e Mr Bingley, complice un ballo. In parallelo crescere il valore del rapporto tra Darcy, amico di Mr Bingley, ed Elizabeth. Incontro giocato sulla contrapposizione. All’amore a priva vista di Jane corrisponde, quasi come una sorta di contrappeso narrativo, l’odio iniziale tra Darcy ed Elizabeth. Lui viene dipinto come un uomo superficiale, testardo, orgoglioso e altezzoso, convinto che la sua estrazione sociale e le sue risorse economiche rappresentino un accesso così privilegiato al mondo da non poter ricevere nessun rifiuto. Non lesina apprezzamenti negativi sulla famiglia Bennet.

Da parte sua Elizabeth prende subito in antipatia Darcy, affidandosi esclusivamente a una sensazione superficiale, legata alla prima impressione, che le fa credere di conoscere tutto su di lui. Orgoglio e pregiudizio, Darcy ed Elizabeth, un pendolo d’amore che lascia una riflessione calda sui nostri errori, che regala l’incantesimo di una immedesimazione completa, a tratti con l’uno a tratti con l’altra. Com’è possibile amare trascinati da una passione che ha troppa paura di rivelarsi, che si fa scudo di orgoglio e pregiudizio? Leggete e lo scoprirete.

 
 

fonte: RecensioniLibri

 

 
 

Sinossi:

Questo è il romanzo più celebre (E senz’altro il suo capolavoro) della scrittrice inglese.
Cinque sorelle con caratteri completamente diversi e i loro genitori: Mrs Bennet, una donna indelicata e priva di eleganza che ha come unico scopo quello di trovare marito alle sue figlie; Mr Bennet, un gentiluomo intelligente e rispettato, una figura affascinante che non manca di ironia, molto affezionato alla figlia Elizabeth. Darcy, un ricco scapolo appena giunto in paese, appare dalle prime battute come un ragazzo orgoglioso, distante, altezzoso, convinto che in virtù della propria estrazione sociale e fortuna economica non possa ricevere alcun rifiuto; non si esime dal fare commenti sulla famiglia Bennet, in particolare su Elizabeth. Quest’ultima, provando fin da subito un sentimento di antipatia nei confronti di Darcy, preclude l’opportunità di conoscenza affidandosi al proprio pregiudizio: una lunga lettera le mostrerà quanto la prima impressione fosse errata.
Una storia d’amore che va oltre la classe sociale da cui si proviene, che supera i propri limiti e trasporta con passione in un’altra dimensione.
La penna di Jane Austen appare ironica e pungente come sempre, non tralascia nessun particolare ed è sempre intenzionata ad affrontare temi importanti mettendo a nudo i sentimenti.

 
 

jane-austenJane Austen è stata una delle più celebri scrittrici britanniche. È considerata una delle precorritrici della narrativa preromantica. Le sue opere hanno ispirato scrittori e registi. Nonostante siano passati due secoli dalla sua scomparsa, resta una delle autrici più conosciute al mondo.
 

 
 

Condividi l'articolo su...


    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>